News

Altre notizie

logoMaurys

Piccolo vademecum per sopravvivere alle pulizie di primavera 

Risparmiare tempo ed energia. Ecco come: buona organizzazione, piccoli accorgimenti e magari un po’ di aiuto. Utilizzando prodotti multiuso adatti per tutte le superfici. E seguendo qualche regola per non vanificare il vostro lavoro


Se non avete già provveduto e, visto il calendario, siete già in notevole ritardo è ora di recuperare il tempo perduto: le pulizie di primavera vi attendono. Compito ingrato, non c’è dubbio. Ma ecco un piccolo vademecum che vi permetterà di risparmiare tempo e, soprattutto, energie.
L’organizzazione è fondamentale: non guasta preparare un piano di lavoro per procedere con ordine ed evitare errori che potrebbero costringervi a rimettere mano, o meglio canovaccio, due volte nello stesso posto. Iniziare riordinando le stanze della casa vi preparerà il terreno sgombrando il campo da intralci ed ostacoli. A questo punto siete pronti per affrontare il primo nemico: la polvere. Ricordatevi di procedere sempre dall’alto verso il basso. Perché spolverando, la polvere tende a spostarsi verso terra. Iniziate quindi dagli armadi, dalle librerie, dalle mensole e spostavi poi verso i comò, i letti e i tavoli. Lasciate per ultimo il pavimento dove gli ultimi residui di polvere rimossi dal resto dell’arredo saranno nel frattempo planati. E a questo punto un bel colpo di aspirapolvere completerà il lavoro. Per accorciare i tempi ci sono due strade: farvi aiutare da altri componenti della famiglia e utilizzare prodotti multiuso, adatti a diversi tipi di superfici .
Ma il tempo non è la vostra unica preoccupazione. Da ridurre, possibilmente, c’è anche la fatica e il dispendio di energie. Iniziare pulendo i punti più difficili della casa è certamente un buon espediente. Esauriti gli sforzi più grandi all’inizio della vostra opera il resto delle pulizie sarà tutto in discesa. Man mano che passate da una stanza all’altra, ultimate le pulizie, non dimenticate di riordinare per bene. Una volta chiusa la porta non dovrete più rimettere mano nella stessa camera. E già che ci siete, per evitare di dover vanificare gli sforzi fatti, sinceratevi che non ci siano interventi di riparazione, dai muri agli elettrodomestici, dai bagni ai lavandini, da fare. In caso contrario meglio rimediare subito. Prima delle pulizie. Per evitare, anche in questo caso, di sporcare di nuovo dove avete già pulito.

Condividi questa pagina