News

Altre notizie

logoMaurys

Da Batman a Zorro, da Maury’s il Carnevale è già cominciato: sconti del 30% su tutti i costumi 

Promozione valida in tutti i punti vendita. Così i magazzini numero uno del risparmio onorano una delle feste più amate dai bambini e ricca di tradizione. Ricorrenza della tradizione cristiana, che ha reso famose in tutto il mondo città come Viareggio, celebre per i suoi incredibili carri, e Venezia


E dopo il Natale arriva il Carnevale. Una delle ricorrenze più amate dai bambini che Maury’s ha deciso di festeggiare a modo suo. Dedicando interi settori dei suoi punti vendita a maschere e accessori con un maxi sconto del 30% su tutti i costumi. Da Batman a Zorro, da Cenerentola a Biancaneve. Senza dimenticare gli immancabili coriandoli e stelle filanti. Insomma, anche tra gli scaffali di Maury’s, è la maschera il vero protagonista della ricorrenza della tradizione cristiana. La cui origine è, ancora oggi, testimoniata dall’etimologia della parola di derivazione latina. Da carnem levare (togliere la carne), espressione che indicava anticamente il banchetto dell’ultimo giorno di Carnevale (il martedì grasso), prima del digiuno quaresimale.
Dalla tradizione alla modernità, dalle grandi mascherate su carri (i “trionfi”) della Firenze medicea, Viareggio e Venezia (ma anche Cento) sono oggi le città che si caratterizzano per l’imponenza e la fastosità dei festeggiamenti. Ma il Carnevale resta soprattutto – e in tutta Italia – una delle feste più attese dai bambini. Una settimana di gioco e di scherzi in costume che conserva intatto il suo fascino. Come detto, considerato uno dei più importanti carnevali d’Italia e d’Europa, quello di Viareggio è diventato famoso per la sfilata lungo la passeggiata a mare dei più grandi e movimentati carri del mondo. Un vero sfoggio, spettacolo a parte, delle capacità artistiche del made in Italy. Tra i più conosciuti, apprezzati e raffinati a livello internazionale c’è poi quello di Venezia. Dopo due secoli di interruzione, dal 1797, quando con l’occupazione napoleonica furono sospesi i festeggiamenti, solo nel 1979 la tradizione carnacialesca veneziana risorse ufficialmente. Oggi è uno straordinario richiamo turistico, uno spettacolo unico per la sua storia, le sue atmosfere e, ovviamente, le sue maschere.

Condividi questa pagina