News

Altre notizie

logoMaurys

E a primavera con la natura si risveglia anche il vostro giardino 

Ma attenzione: non tutto quello che sembra facile lo è veramente. Per evitare di combinare disastri ecco un un po’ di teoria prima di passare alla pratica. Consigli utili per curare il vostro prato e le vostre piante evitando errori ed insidie


E’ primavera ed è tempo di dare una bella sistemata al vostro giardino. Ma attenzione: non tutto quello che sembra facile lo è veramente. E se volete evitare di combinare disastri un po’ di teoria, prima di darvi alla pratica potrebbe tornarvi utile. Ecco un vademecum veloce da seguire per un fai da te rapido ed efficace.
Primo: il taglio dell’erba. Anche l’occhio vuole la sua parte e un prato curato è certamente il migliore dei biglietti da visita. Il taglio deve essere uniforme e regolare. Effetto che riuscirete ad ottenere dedicandovi alla rasatura un paio di volte a settimana. Facendo attenzione a cambiare, di volta in volta, la direzione di taglio.
Secondo: l’arieggiatura del prato. Per crescere bene, l’erba deve respirare. Dei buchi di piccole dimensioni riempiti con della sabbia disseminati per il giardino consentiranno all’acqua utilizzata per innaffiare di penetrare in profondità. Infine, rimuovete periodicamente le erbacce.
Terzo: i vasi. Quelli di plastica e di colore scuro si surriscaldano facilmente, mettendo in pericolo le radici delle piante. Vanno assolutamente riparati dal sole nelle ore più calde della giornata.
Quarto: l’acqua piovana. Adoperarvi per raccoglierla abbatterà considerevolmente i consumi e i costi di irrigazione. Sempre che teniate, olttre che alla cura del giardino, anche al risparmio. Che di questi tempi non guasta mai. Anche dei semplici secchi, adattati a serbatoi, possono andare benissimo.
Quinto: a potatura. Qui entriamo nella fase più delicata. Toppare nel procedimento potrebbe causare seri danni ai vostri alberi, piante o siepi. In generale tenete presente che vanno rimosse solo le parti rovinate della pianta. Dovete aiutarla a rigenerarsi non darle il colpo di grazia.
Sesto: la concimazione. Aprile è il mese ideale per concimare le vostre piante. Procedimento che va coordinato con l’innaffiatura. Che in questo mese le condizioni meteorologiche dovrebbero aiutare. Ma, nei periodi di maggiore siccità, ricordatevi di annaffiare regolarmente, piante e prato. 

Condividi questa pagina