News

Altre notizie

logoMaurys

E con il sole arriva anche il sudore: prevenire è meglio che curare 

Come proteggersi? Tenendo sempre a portata di mano un deodorante. Per prevenire disagio e spiacevoli imbarazzi. Spray o stick, con o senza alcool per pelli sensibili. Aiutano a debellare i batteri che causano il cattivo odore


E’ arrivato il caldo e un nemico in più da combattere. Il sudore. Un fastidioso inconveniente della bella stagione che può mettervi a disagio e crearvi qualche spiacevole imbarazzo. E anche in questo caso, il vecchio adagio “prevenire è meglio che curare” è una buona regola da cui trarre spunto per evitare brutte sorprese. Ma come? E’ presto detto: armandovi di un deodorante tascabile da tenere sempre a portata… d’ascella.
La storia del deodorante ha origini antiche. Risalenti addirittura agli antichi egizi, che dall’allume ricavavano preziose essenze profumate. Fu la scienza, però, a favorire la nascita e l’impiego dei deodoranti veri e propri, così come li conosciamo oggi. In particolare, una scoperta risalente al 1700 che permise di stabilire come il cattivo odore generato dal sudore fosse, in realtà, causato da alcuni batteri che, nell’umidità e nelle elevate temperature, trovano il loro habitat naturale. E, con l’inizio della ricerca e della sperimentazione, il primo importante risultato arrivò solo nel secolo successivo quando, dagli Stati Uniti, arrivò sul mercato il Mum. Il primo vero e proprio deodorante a base di zinco che sia mai stato commercializzato.
Oggi, tra deodoranti spray e stick, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Anche se, tutti i prodotti sono di fatto accomunati da un unico principio validi per tutti: la presenza di composti tossici che inibiscono la flora batterica cutanea aggiunti all’essenza profumata. Alcuni deodoranti più evoluti contengono inoltre sostanze con proprietà antitraspiranti (come il cloridrato di alluminio), che aiutano a diminuire la sudorazione esercitando un’azione ostruttiva sulle ghiandole sudoripare. La presenza di alcool, uno dei migliori inibitori della proliferazione batterica causa del cattivo odore associato al sudore, in molti prodotti è funzionale proprio allo scopo del deodorante di contenere la loro crescita. Ma per pelli particolarmente sensibili è bene optare per prodotti senza alcool. Molto diffusi sono anche i deodoranti con sostanze antimicrobiche (come l’allume di rocca) che svolgono azione antisettica. 

Condividi questa pagina